Home Curiosità Volare VFR negli Stati Uniti

Volare VFR negli Stati Uniti

891
0

Volare in America, esperienza che un pilota di aerei dovrebbe fare almeno una volta nella vita, perché?  

Qualora se ne presentasse l’occasione e avendone la possibilità, volare VFR (Visual Flight Rules) negli Stati Uniti d’America è un’occasione unica da non perdere.

Sono molte le motivazioni, tra le più rilevanti si può affermare che oltre ad essere una singolare esperienza, farà realmente capire cosa vuol dire volare. A differenza dell’Italia che purtroppo non è molto “friendly” nei confronti dell’aviazione generale, gli USA sono la patria del volo.

Chiariamo subito, nessuna affermazione a riguardo che in Italia non sia possibile volare liberamente per turismo, ma generalizzando è un dato di fatto che tutto ciò a riguardo il comparto AG (Aviazione Generale) se paragonato ad altri paesi come ad esempio l’America, è ancora molto da sviluppare.

Affrontiamo in questo articolo il significato del volare VFR negli Stati Uniti con lo scopo di incuriosirti a sufficienza dandoti lo spunto per informarti più dettagliatamente presso le sedi opportune e scoprire se è un’esperienza che potrebbe fare al caso tuo. 

Perché volare VFR negli Stati Uniti? E’ una questione di visione dell’aviazione. 

In America l’aviazione privata è percepita positivamente, non rappresenta un settore da “aggredire” e disincentivare ma piuttosto da sviluppare e rendere alla portata di molti. 

In America l’aeroplano, piccolo o grande che sia, è visto come un mezzo di trasporto quasi paragonabile ad un’automobile. I costi di gestione sono contenuti e possedere un piccolo aereo da turismo non significa essere “milionario”. Ci sono zone residenziali con piste private contornate da abitazioni con macchina ed aereo parcheggiati subito fuori dalla porta di casa. L’utilizzo dell’aereo da turismo è prassi normale e molto diffuso. Ci sono inoltre molti aeroporti secondari dove troverai letteralmente centinaia di aerei ed elicotteri privati, innumerevoli anche le assistenze e servizi, molti dei quali gratuiti, a disposizione di chiunque ne voglia usufruire. 

In linea di massima si può affermare che tutto ciò che riguarda l’aviazione privata è abbastanza semplificato e reso fattibile. Ad alcune cose non ci si crede finché non si vivono sulla propria pelle, volutamente non faccio esempi perché sono talmente tanti i servizi a disposizione nelle strutture private aeroportuali che lascio a te la scoperta, ne rimarrai affascinato dalla semplicità con la quale potrai ottenere ciò che vuoi. 

Appena superato lo scoglio iniziale della lingua inglese inizia il bello!

Volare VFR negli Stati Uniti è relativamente semplice, con la dovuta preparazione sarai in grado di andare in volo in sicurezza ed essere libero di fare qualsiasi cosa tu voglia, ovviamente nel rispetto delle regole. Quando noleggerai un aereo dalla scuola di volo, questi, dopo essersi accertati che tu sia un pilota responsabile, lasceranno tutto nelle tue mani. Avrai consegnate le chiavi dell’aereo e dovrai gestire tutto da solo, dal rifornimento carburante al piano di volo ecc.

Quello che voglio dire è che avrai la sensazione che oltre a te stesso non ci sarà più nessuno a “coprirti le spalle”, sarai completamente responsabile delle tue decisioni. Questa sensazione è veramente difficile da trasmettere attraverso la scrittura. Se ad oggi sei stato abituato che la scuola di volo noleggiatrice dell’aereo per ovvie ragioni osserva ogni tuo movimento evitando il più possibile di farti mettere in situazioni potenzialmente pericolose, in America una volta che tu sarai ritenuto un pilota responsabile nessuno veglierà più su di te. Dovrai realmente essere consapevole di cosa sei in grado di gestire e a cosa è meglio rinunciare a seconda del tuo grado di esperienza.  

Una volta in volo, la sensazione di “libertà di prendere decisioni” è la cosa più bella che si possa provare, proprio perché molte richieste verranno autorizzate senza alcun problema.

Alcuni esempi; ti piacerebbe fare quota e salire a 10.500ft VFR? Hai il desiderio di sorvolare un aeroporto internazionale come ad esempio Miami International Airport? Vorresti fare un basso passaggio sulla pista del Kennedy Space Center dove atterra lo Space Shuttle in Florida?  Con le dovute autorizzazioni veramente molto semplici da ottenere, potrai farlo.

In volo avrai la possibilità di “toccare con mano” cosa realmente voglia dire traffico aereo.

Alcuni esempi quali: ritrovarti in circuito aeroportuale con altri otto aerei in sequenza e non avere la minima idea di dove siano, comunicazioni radio che non smettono mai nelle aree più trafficate, separazioni minime in atterraggio e decollo, operazioni su più piste perpendicolari contemporaneamente e tanto altro.  

Essere coinvolti in queste tipologie di operazioni ti darà la possibilità di sviluppare abilità di gestione del volo che successivamente porterai sempre con te.

 

Per un pilota, soprattutto in fase di training, avere la possibilità di volare VFR negli Stati Uniti, anche se per un breve periodo, è sicuramente molto formativo e darà la possibilità di vedere il volo da una prospettiva diversa.

Al rientro in Italia la stessa tipologia di volo sembrerà una “passeggiata” grazie alla sicurezza acquisita volando negli Stati Uniti.

In conclusione, inizialmente volare VFR negli Stati Uniti sarà uno shock e solamente dopo alcune ore di volo si incomincerà ad avere più familiarità. Ad ogni modo, rappresenta una grandissima opportunità ed è un’esperienza unica nel suo genere proprio per le condizioni di volo alle quali si viene esposti. Acquisirai quella confidenza con l’aereo e con tutto ciò che lo circonda che porterai per sempre con te.

Se hai l’opportunità “buttati” non pensarci due volte, vola VFR negli Stati Uniti! Rimarrai affascinato e non vedrai l’ora di tornare una seconda volta.

 

Potrebbe interessarti anche il pilota privatoil briefingla checklist