Home Curiosità Volare in sicurezza

Volare in sicurezza

490
0

Tematica sempre attuale e continuamente approfondita dai piloti di aerei al fine di aumentare la consapevolezza nei confronti di ciò che significa volare. Ma cosa vuol dire esattamente?

 

Volare in sicurezza è fondamentale. Da sempre attraverso lo studio di incidenti aerei si possono individuare cause e sviluppi degli stessi cercando di prevenire che spiacevoli eventi si ripetano nel futuro. Si impara anche dagli errori. 

Rispetto al passato, ad oggi, ci sono molti programmi/eventi/realtà che promuovono la sicurezza del volo. Gli istruttori durante la formazione dei piloti più volte approfondiscono il concetto primario di volare in sicurezza. Statistiche sugli incidenti aerei evidenziano che, la maggior parte delle volte, la sicurezza del volo (flight safety) è compromessa dal fattore umano (human factor) e non da problemi tecnici. Si deduce che l’attenzione va posta principalmente su un continuo addestramento dei piloti. Il fine è che questi possano sviluppare un’adeguata cultura aeronautica e abilità indispensabili per aumentare la sicurezza del volo.

Approfondiamo cosa vuol dire volare in sicurezza e cerchiamo di semplificare il tutto esplicitando alcune buone abitudini. L’auspicio è che, a fine lettura, il lettore sia maggiormente consapevole di una “versione pratica” del significato di sicurezza (safety) ponendosi delle domande in merito.

Una precisazione è d’obbligo. 

In questo articolo ci limiteremo ad elencare alcuni tratti che possono essere d’aiuto per aumentare la sicurezza del volo. L’elenco non è esaustivo, ma può rappresentare un punto di inizio. L’obiettivo che ci proponiamo è di far riflettere sulla tematica in oggetto e, per chi lo riterrà utile, approfondire nelle sedi appropriate, come ad esempio discutendone con un istruttore di volo. 

 

Fly Safely

Anche se ovvio il significato di queste due parole inglesi, esplicitiamo meglio. Quando vai in volo mantieni il controllo del rischio e di te stesso. Sii cosciente di quali sono i tuoi limiti e quelli del tuo aeroplano. Vola davanti al tuo aereo, ossia, prevedi e anticipa gli eventi. Sii preparato adeguatamente alla tipologia di volo che andrai a fare. Rispetta il meteo, valuta continuamente le variabili a tua disposizione e se necessario cambia i tuoi piani iniziali. Mantieni un livello di gestione e consapevolezza del volo sufficientemente elevato tale da essere tu colui che pilota l’aereo e non viceversa. Rispetta le regole.

Volare in sicurezza in breve… vola nel rispetto delle regole in maniera commensurata al tuo grado di esperienza e mantieni sempre una sana dose di paura.

 

Cosa si può fare per aumentare la sicurezza del volo?

Benessere fisico e psicologico. Quando vai a volare cerca di essere riposato, di aver fatto un pasto sano e leggero, non avere problemi che ti affliggono o pensieri per la testa che potrebbero distrarti dal volo o compromettere le tue capacità decisionali. Stress e stanchezza (stress and fatigue) sono nemici del volo. Se non sei al massimo del tuo benessere fisico e psicologico, non sforzare il tuo corpo, rimanda il volo.

Pianifica accuratamente. La pianificazione del volo è una parte molto importante. A terra senza le pressioni alle quali potresti essere sottoposto in volo, come ad esempio il tempo a disposizione (time pressure), potrai prevedere e definire esattamente lo scopo del tuo volo. Tutto ciò che può essere fatto a terra, va fatto a terra, e non dovrebbe essere rimandato. Il volo è un’esecuzione di quanto pianificato e previsto, automaticamente si avrà più tempo a disposizione per una migliore gestione di eventuali inconvenienti.

Briefing. Dai il giusto tempo a questi brevi momenti per rivedere la parti fondamentali di quella data fase del volo che ti accingi a fare. Sii consapevole di quello che stai dicendo senza ripetere a memoria le frasi che ti sono state insegnate dal tuo istruttore. Il briefing serve a riportare il pilota “sul pezzo” prima di entrare in azione. Allenati a fare briefing efficaci.

Checklist. Fare le checklist può salvare la vita. Non recitare a memoria ma controlla sempre la corrispondenza tra ciò che è riportato in checklist e lo stato dell’aereo. Prenditi il tempo necessario per fare le checklist, sono uno strumento a disposizione del pilota e danno la possibilità di controllare i punti fondamentali per quella data fase del volo.

Conosci te stesso e l’aeroplano. Essere coscienti delle proprie limitazioni e di quelle dell’aeroplano fa si che non si vada oltre certi limiti. È auspicabile che il pilota sia in grado di riconoscere quando la situazione che si prospetta di fronte a lui sia fattibile o meno.

Rispettare le regole. Non solo per la tua sicurezza ma anche per quella degli altri è buona norma abituarsi a rispettare le regole. Tutti volano nel rispetto di esse. Ad esempio, se stai facendo un volo secondo regole di volo a vista o VFR notturno (Visual Flight Rules) non è il caso che tu perda gli adeguati riferimenti visivi. 

Meteo. Rispetta gli eventi atmosferici, non sottovalutarli e sii preparato su di essi. Un adeguato studio in merito, migliora la capacità decisionale del pilota qualora dovesse fronteggiare una situazione imprevista o in fase decisionale sul continuare o tornare indietro. 

La paura. In questo caso la sensazione di paura deve essere vista nel suo lato positivo. Per chiarire, ci stiamo riferendo ad una sana dose di timore, incertezza, insicurezza che instaura una piccola sensazione di paura nel pilota. Molte volte fa scattare la coscienziosità della persona e blocca nell’andare oltre un determinato livello e quindi di oltrepassare il limite. Senza giri di parole, generalmente evita al pilota di “mettersi nei casini”. 

In questo caso per spiegare meglio, un esempio è d’obbligo. Sei in volo e lungo la tua rotta c’è una nuvola temporalesca. La sensazione di incertezza nel continuare attraverso essa e quindi la leggera sensazione di paura che si instaura in te, probabilmente ti farà prendere la decisione di deviare la rotta e non volarci attraverso. Se non avessi avuto quella sensazione, avresti continuato dentro la nube senza deviare e probabilmente avresti avuto problemi seri. In tal modo la sicurezza del tuo volo sarebbe stata ridotta. 

 

In conclusione, volare in sicurezza è una tematica molto delicata, ci sono molte persone e professionisti del settore preparati in merito che hanno sicuramente molte conoscenze da condividere. Il pilota è tenuto a sviluppare una certa attitudine nei confronti del volo, volare non significa solamente saper pilotare un aeroplano. Volare è un insieme di abilità. Un esempio tra tanti è saper prendere decisioni in momenti di stress e valutare opzioni per scegliere la migliore contemporaneamente al pilotaggio dell’aeroplano. Ogni pilota dovrebbe essere responsabile e preparato adeguatamente al volo. La “fame” di conoscenza dovrebbe essere di spinta per approfondire sempre più tematiche importanti in aviazione come ad esempio la sicurezza del volo. Ricorda… c’è sempre qualcuno con più esperienza di te, non smettere mai di ascoltare anche le opinioni diverse dalle tue! Nel dubbio sarebbe opportuno scegliere l’opzione più conservativa.

Fly Safe!

 

Potrebbe interessarti anche il pilota privatogli aerei ultraleggeridiventare pilota di linea – volare per passione o lavoro