Home Curiosità Pilot interview

Pilot interview

59
0

Cosa si fa dopo aver conseguito le licenze di volo ed essere qualificati come pilota commerciale? Si cerca lavoro… 

 

Ed ecco che dopo molteplici applicazioni inviate a compagnie aeree di tutto il mondo, all’improvviso arriva una telefonata. Ti hanno convocato per il tuo primo colloquio di lavoro… la tanto attesa pilot interview. Uno dei momenti più delicati della tua vita professionale. 

Ebbene si, è in gioco il tuo lavoro ed in circa trenta minuti (durata media di una pilot interview) darai un futuro a tutti gli anni di studio trascorsi sui libri con il solo obiettivo di lavorare come pilota professionista. È una di quelle situazioni dove non puoi permetterti di fallire, devi farcela al primo tentativo. 

In caso di fallimento non dovrai scoraggiarti e probabilmente avrai anche altre occasioni per riprovarci, ma diciamocelo… chi vuole fallire una pilot interview?!

In questo articolo non entreremo nel dettaglio di come si svolge una pilot interview perché può variare a seconda della compagnia aerea. A discrezione della stessa, qualche giorno prima del tuo colloquio potresti ricevere del materiale con indicazioni sommarie su alcuni aspetti tecnici della pilot interview. Se così fosse avrai del tempo per prepararti al meglio.

Ad ogni modo tutte le compagnie aeree ti daranno invece istruzioni precise su modalità e tempistiche della giornata alla quale andrai incontro.

In linea di massima sosterrai un colloquio suddiviso principalmente in un due parti: risorse umane (human resource) e parte tecnica. In aggiunta ci sarà anche una parte pratica da svolgersi al simulatore di volo.

È doveroso ricordare al lettore che quanto appena scritto è sommario e ogni compagnia aerea è a se stante.

 

Bene dopo queste precisazioni iniziamo

È arrivato il momento di fare qualche riflessione su qual è la giusta attitudine e preparazione per affrontare una pilot interview.

Inutile dire che bisogna presentarsi preparati. Questo significa che sarebbe opportuno aver preso informazioni su come la compagnia alla quale ti stai proponendo conduce i colloqui di lavoro. Successivamente rivedi la storia della compagnia aerea e studia a grandi linee i passaggi principali che l’anno contraddistinta da quando è nata fino ad oggi.

In più, approfondisci la posizione nel mercato e la struttura aziendale come ad esempio flotta, personale e figure principali (amministratore delegato, chief pilot, ecc). Infine informati su progetti futuri della compagnia aerea, rivedi policy, mission e vision.

In concreto, dovrai dimostrare di conoscere il tuo futuro datore di lavoro a 360 gradi, non necessariamente nel dettaglio ma almeno a grandi linee.

 

Colloquio con le risorse umane 

Sii pronto a rispondere a domande personali che a prima vista potrebbero sembrare banali ma in sede di colloquio potrebbero spiazzarti. Non avere la risposta pronta a domande come “dimmi tre lati positivi o negativi del tuo carattere” potrebbe essere indicazione di scarsa preparazione e inadeguata conoscenza della propria personalità.

Consigliamo di non sottovalutare questa fase dell’interview poiché è proprio dove spesso si “traballa” a causa di domande apparentemente banali ma in realtà insidiose e profonde. 

Solitamente le risposte alle domande personali sono prese poco in considerazione dall’aspirante ma è bene tenere presente che ci sono delle risposte ben precise da dare senza essere titubanti. È importante dare dimostrazione a chi ti sta valutando che sei preparato e realmente interessato ad ottenere il lavoro, tutto ciò, infatti, molte volte viene apprezzato.

Non ci dilunghiamo ulteriormente perché questo argomento è molto esteso e per approfondirlo in maniera adeguata si deve dedicare del tempo individualmente. Per chiunque sia interessato ad una consulenza dettagliata con indicazioni precise contattateci tramite il sito web. 

La parte human resource è importante quanto il simulatore, il carattere e l’atteggiamento che avrai sarà determinante per l’esito della pilot interview. Puoi essere bravissimo su qualsiasi cosa ma non servirà a niente se non hai la personalità adatta al ruolo per il quale stai applicando.

Oggigiorno le compagnie aeree lavorano in ambienti molto competitivi e la loro posizione nel mercato è essenziale. Tratti come productivity, flexibility, motivazione, affidabilità e team work sono la basi per destreggiarsi al meglio all’interno di quest’ambiente lavorativo.

 

Colloquio tecnico

La parte inerente il colloquio tecnico, solitamente condotto da un pilota istruttore/esaminatore, consiste in domande generiche molte volte sull’aereo che hai utilizzato durante il tuo addestramento. Ciò che dovrai dimostrare è di conoscere l’aereo con il quale hai volato o voli. Si presuppone che se hai volato fino ad oggi con un determinato modello di aeroplano ne conosci le caratteristiche e se non ricordi qualcosa sai dove poterla trovare, ad esempio nel manuale.

A volte può capitare anche che ti vengano fatte domande inerenti l’aereo che la compagnia aerea attualmente utilizza. In questo caso non devi sapere i dettagli ma a grandi linee quali sono i sistemi che lo compongono e sommariamente come funzionano senza entrare nei dettagli. Ricordati, nessuno si aspetta che tu conosca perfettamente un aereo con il quale non hai mai volato. 

L’aereo utilizzato dalla compagnia aerea sarà oggetto di studio durante il type rating e dopo di ciò ne conoscerai tutti i dettagli. Inoltre potrebbero esserti rivolte domande generiche inerenti al volo o di conoscenza generale dei sistemi principali presenti in qualsiasi aereo. Ci sono dei libri che si possono comprare in preparazione all’aerea tecnica della pilot interview.

 

Il simulatore

La parte del simulatore di solito è molto basica, nessuno si aspetta che tu sappia volare un jet. Ciò che viene valutato di solito sono le tue conoscenze basiche di volo e ti sarà richiesto di eseguire alcune manovre che di solito rispecchiano ciò che hai già fatto durante il tuo addestramento al volo strumentale.

Manovre come intercettare un ILS (Instrument Landing System – sistema di atterraggio strumentale) o eseguire una SID (Standard Instrument Departure – procedura di partenza strumentale) o STAR (Standard Instrument Arrival – procedura di arrivo strumentale) infatti sono tutte procedure che a questo punto dovresti già saper fare. 

A volte vengono anche simulate delle emergenze dov’è richiesta una collaborazione e interazione tra i due piloti all’interno del cockpit. Questo viene fatto per osservare il tuo comportamento, le tue reazioni, e come ti poni nei confronti di un qualcosa di inaspettato. Per l’appunto, una cosa molto importante che viene valutata è il tuo atteggiamento in cockpit, il rapporto che instauri con il tuo sim partner, come ti comporti con lui, ecc.

Molto importante è il risolvere un problema come crew e non come singolo individuo. Ricorda che se sarai impiegato in aeroplani multy pilot  il CRM (Crew Resource Management) è fondamentale.  Ci sarebbero molti suggerimenti in merito a quale sia la giusta attitudine da avere al simulatore, se ne hai la possibilità discutine con qualcuno che ha da poco superato le selezioni alle quali tu stai partecipando.

 

In conclusione

Ricorda, la pilot interview è una fase molto importante e delicata dove “ti giochi” il tuo futuro, la preparazione è essenziale e l’attitudine ancora di più. Ciò che dovrai dimostrare è che sei in grado di affrontare un type rating e di poterlo portare a termine positivamente.

La compagnia aerea ti valuterà molto attentamente.

In questa fase avranno bisogno di capire che tipo di persona sei, se sarai in grado di superare il type rating e se hai l’attitudine giusta per svolgere questo lavoro. Se riterranno che non hai la personalità e “bagaglio tecnico” che loro ricercano o non saresti in grado di sopportare ciò che ti verrà richiesto durante il type rating, allora non ti offriranno il lavoro. 

Detto ciò non ti scoraggiare anzi “coltiva” un’alta motivazione e preparati al meglio per la tua pilot interview. Molte persone l’hanno superata e non hanno niente di speciale in più di te.

Buona fortuna!

 

Potrebbe interessarti anche volare per passione o lavorodiventare pilota di lineail pilota di linea