Home Curiosità Il type rating

Il type rating

448
0

Ad un certo punto del periodo formativo di un pilota si parla di type rating, ma cosa significa e cos’è?

Il type rating è uno degli ultimi corsi da portare a termine per un pilota che voglia abilitarsi alla condotta di alcune tipologie specifiche di aeroplani. Questa abilitazione è necessaria prima di diventare operativo in scenari reali. Non è un corso semplice e per superarlo in maniera soddisfacente con standard elevati è necessario un grande impegno. 

Definiamo subito cos’è il type rating per poi approfondire alcuni aspetti inerenti alla giusta attitudine per affrontarlo al meglio.

Il type rating è una abilitazione al pilotaggio di un determinato velivolo che si consegue a seguito del superamento di un corso specifico e diverse missioni al simulatore. Solitamente è necessario per la condotta di aeroplani complessi come ad esempio Boeing o Airbus ma anche jet o turboelica più piccoli. Non entrando molto nei particolari, si può affermare che ci sono compagnie aeree che reclutano solamente piloti in possesso del type rating ed altre che invece assumono il pilota senza questa abilitazione in quanto sarà la compagnia stessa poi a prendersene carico. In merito alle modalità e condizioni proposte, sta al singolo candidato fare le dovute considerazioni per valutare la soluzione migliore.

Riassumendo…

A seguito dello studio di sistemi, manuali, procedure operative, e al superamento di esami teorici e pratici, il type rating abilita il pilota alla conduzione di uno specifico aereo o categoria.

 

Detto questo, facciamo alcune considerazioni sulla giusta attitudine per superare al meglio i corsi di type rating.

Indubbiamente è un ritorno allo studio, ma d’altronde la professione del pilota prevede anche dei continui aggiornamenti e quindi la parte studio non mancherà mai. Sicuramente è impegnativo e la giusta motivazione è uno dei fattori chiave per un esito positivo.

La struttura del type rating è in funzione della compagnia aerea o di chi fornisce questo servizio e generalmente si divide in due parti principali.

↓ ↓ ↓ ↓

Teoria e Pratica

 

La parte teorica rappresenta la parte iniziale, dove solitamente viene consegnato tutto il materiale da studiare (manuali, procedure, ecc.) ed è richiesta la partecipazione ad alcune lezioni in classe.  Al candidato è richiesto un grande impegno per affrontare tutto ciò, anche perché questa fase deve essere portata a compimento in un predeterminato periodo di tempo che si conclude con esami teorici principalmente su sistemi e procedure operative. 

Alcuni dei tratti fondamentali utili sono: avere un metodo di studio consolidato, capacità di concentrazione e buona programmazione della giornata. La gestione di se stessi e la disciplina aiutano molto a non affaticarsi e perdere del tempo inutilmente.

 

La parte pratica, ossia le sessioni al simulatore, sono intense e lunghe. In un determinato numero di missioni si affronteranno inizialmente scenari basici che con il proseguo diventeranno sempre più complessi inserendo svariate emergenze da gestire in maniera competente. In generale il programma è composto in modo tale da dover interagire con tutti i sistemi dell’aeromobile. Le emergenze simulate oltre a dimostrare il comportamento dell’aereo ai piloti, serviranno anche a vedere il comportamento e la preparazione dell’allievo. Ulteriormente serviranno ad osservare il pilota non come singola persona ma come soggetto parte di una crew che dovrà gestire le diverse situazioni anomale che si presenteranno. Infine ci sarà un esame e il pilota dovrà dimostrare di avere le adeguate capacità per gestire un volo con imprevisti.

Alcuni dei tratti fondamentali utili per sostenere le missioni pratiche sono: apertura mentale, capacità di adattamento e ripianificazione, capacità di gestione delle risorse disponibili e quindi CRM (Crew Resource Management) in generale. Molto importante è il rapporto che si instaura con il proprio compagno di simulatore (sim partner), fondamentale per il successo del type rating.

In conclusione…

Affrontare un type rating non è una “passeggiata”, è richiesto un elevato impegno e la quantità di informazioni da memorizzare in un arco temporale ristretto metterà alla prova molti dei candidati. Difficilmente ci saranno seconde possibilità ed è fondamentale prepararsi al meglio per ogni singolo step. Tutto ciò non deve essere frainteso con il fatto che non sia possibile portarlo a compimento, al contrario ci sono molti piloti che lo superano brillantemente. 

Volare è anche sinonimo di responsabilità.

Giunto a questo punto della formazione il pilota deve essere una persona responsabile, deve saper affrontare ciò che gli si presenta nel migliore dei modi e deve dare il massimo per dimostrare di essere all’altezza del lavoro che dovrà svolgere applicando ciò che ha imparato.

Quando sarai giunto al punto di iniziare questo corso, ricordati che sei alla fine di un lungo percorso, non mollare e rimani concentrato sull’obbiettivo, subito dopo il type rating… si vola!

 

Potrebbe interessarti anche la checklistil briefingdiventare pilota di linea