Home Piloti Il pilota di aerei

Il pilota di aerei

708
0

Se ti stai chiedendo… chi è un buon pilota di aerei?

Beh! Dare una risposta a questa domanda non è affatto semplice… ma proviamo a definire un pò meglio quali qualità dovrebbe sviluppare un pilota.

Essere un buon pilota di aerei in ambito civile non vuol dire affatto essere un Top Gun. I film sono belli ed entusiasmanti ma sono sempre e comunque prodotti cinematografici.

Si può definire un buon pilota invece colui che ha sviluppato un insieme di qualità e ha la capacità di mantenere un equilibrio tra esse.

Approfondiamo meglio con un esempio di vita… non serve eccellere nello studio se poi non sai relazionarti con le persone, potresti essere il più preparato al mondo ed esserti laureato con il massimo dei voti ma poi se non sei in grado di interagire con gli altri e proporti nel giusto modo nel mercato del lavoro te ne farai ben poco delle tue conoscenze, avrai una cultura pazzesca ma non potrai condividerla con nessuno, non potrai farti apprezzare per quello che sei. 

Allora cosa fare? Devi lavorare contemporaneamente su più livelli..devi studiare e allo stesso tempo devi anche saperti relazionare con gli altri, devi trovare quel giusto compromesso che ti permette di raggiungere i tuoi obbiettivi e fare nella vita ciò che ti piace, ciò per cui hai studiato… questo è l’equilibrio. 

La passione per il volo dà al pilota la forza di affrontare tutte le sfide che gli si presentano. La voglia di volare gli dà una carica motivazionale indescrivibile e volendo citare Leonardo Da Vinci…

“Una volta che abbiate conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché là siete stati e là desidererete tornare.”

Lo studio è una parte sempre presente nella vita di un pilota in quanto oltre al tempo da dedicare al conseguimento delle licenze aeronautiche c’è poi un continuo aggiornamento che viene richiesto il quale prevede anche mantenere valide le abilitazioni conseguite. Da non sottovalutare anche la preparazione di ogni singolo volo che un pilota si accinge a fare ogni volta prima di volare. Più sali di livello e più impegno sarà richiesto. Il pilota ha studiato e continua a studiare.

A meno che non si voli per scopi privati e ricreativi a livelli basici e in Italia, l’inglese sarà sempre presente nella vita di un pilota.

Il fattore umano ha un ruolo chiave in un pilota, il quale è solitamente una persona responsabile, motivata e determinata. Il carattere è fondamentale, una personalità disposta a lavorare in team, aperta sempre pronta ad ascoltare, valutare e ripianificare se necessario. La capacità di prendere decisioni basate su fatti oggettivi molto spesso in breve tempo e sotto pressione è uno dei tratti che contraddistingue questa categoria di persone.

Ma quindi chi è il Pilota di aerei? Una persona normale come tutte le altre che ha sviluppato durante il suo percorso formativo determinate aree caratteriali, comportamentali e che ha lavorato molto sulla corretta mentalità e attitudine da avere nei confronti dell’aviazione.

In conclusione, ti stai ancora chiedendo chi è un buon pilota? E’ colui che arriva alla pensione. Perché? Per il semplice fatto che vuol dire che in tutta la sua carriera non ha fatto “cazzate” ed ogni sera torna tranquillo e felice dalla propria famiglia.

Siate sempre grandi sognatori!

 

Potrebbe interessarti anche C’è futuro per i piloti?Diventare pilota di lineaScegliere la scuola di volo